mercoledì 14 novembre 2012

Tempo


 
Sulle sponde di un fiume
ascolto i battiti del cuore
affollato da emozioni
ritrovate nei passi del tempo

Scorre l'acqua
portando immagini
conservate nei meandri
di vortici senza fine

Ecco un bimbo felice
correre per strade deserte,
stringere la tenera mano
di una guida decisa

I colpi di un bastone risuonano
a segnare il passo incerto
di una quercia scossa 
da venti impetuosi 

Segue nella tenerezza
di un sogno ricorrente
un ricciolo d'oro
che annuncia la tempesta
 
Due figure all'improvviso
si abbandonano all'illusione
di incroci tortuosi preludio
a percorsi divergenti

Con passo battente
esco dal turbinio delle sensazioni,
chiudo la porta alle mie spalle
riprendo un cammino faticoso
fra le nebbie della vita
 


Nessun commento:

Posta un commento